MI OCCUPO DEL RECUPERO DELLA LANA DI PECORE NOSTRANE PER REALIZZARE OGGETTI, FILATI E ACCESSORI, AFFIANCANDO IL LAVORO DI RIUTILIZZO DI QUESTO NOBILE MATERIALE AD UNA RICERCA SULLE SUE INNUMEREVOLI E ANTICHE TECNICHE DI LAVORAZIONE.

lunedì 24 gennaio 2011

e Berta filava...

Intenso giorno di cardatura e filatura con il mio fido compagno Filarino. Di tanto in tanto, tra una pedalata e l'altra, ne ascolto (ausculto?) i rumori e mi chiedo se goda davvero di buona salute. Ci mancherebbe infatti che mi lasciasse di punto in bianco proprio ora che sono così presa...

Ho ormai confezionato 4 matasse di filato bianco, che lascerò in parte ad un unico capo per realizzare al telaio una borsa. Vedremo un po' se la "mia" lana si presta anche a questa lavorazione...


La matassa di sinistra l'ho tinta con le bacche dell'edera. Non è che in questa stagione ci siano poi tante altre possibilità per reperire tinture a km zero...