MI OCCUPO DEL RECUPERO DELLA LANA DI PECORE NOSTRANE PER REALIZZARE OGGETTI, FILATI E ACCESSORI, AFFIANCANDO IL LAVORO DI RIUTILIZZO DI QUESTO NOBILE MATERIALE AD UNA RICERCA SULLE SUE INNUMEREVOLI E ANTICHE TECNICHE DI LAVORAZIONE.

martedì 22 novembre 2011

Dove andrà la pecorella?

Ecco le manifestazioni a cui parteciperò nelle prossime settimane, dove spero ci sarà occasione di incontrarsi e scambiare opinioni e idee sulla lana e il suo affascinante (e caldo) mondo.

DOMENICA 27 NOVEMBRE
presso il presidio No Dal Molin (Vicenza), in occasione del mercato dei produttori locali. Dalle 9:30 alle 13:00.
http://www.nodalmolin.it/spip.php?mot8

 


DOMENICA 4 DICEMBRE
Dimostrazione della filatura con fuso presso il negozio Oko Bimbo di Santorso (via O. dei Bonisolo 9) a partire dalle 16:00


GIOVEDI' 8 DICEMBRE 
mercatino di Natale a Santorso
dalle 9:00 alle 21.00. Organizzato dall'Associazione Artisti Santorso



DOMENICA 11 DICEMBRE
presso il presidio No Dal Molin (Vicenza), in occasione del mercato dei produttori locali. Dalle 9:30 alle 13:00. Incontro a cui ho particolarmente piacere ad invitarvi perché nel pomeriggio saranno ospiti gli ideatori del progetto "Transumanza della pace"


giovedì 17 novembre 2011

In attesa di incontrarci...


E' tempo di pensare ad un calendario delle manifestazioni e mercatini a cui partecipare, ma ci sto ancora riflettendo; non appena saprò con certezza le date avviserò in questo blog e su facebook in che occasione potrete trovarmi con le "mie" lane. Intanto però corridoi e camere si riempiono di filati, biocchi di lana, stendi-biancheria improvvisati a stendi-lana, pezzi e pezzettini di feltro in attesa di un'ispirazione che dia loro la giusta allocazione... e in cucina la stufa ereditata dagli antenati vede bollire strani liquidi mai visti prima. Mi chiedo, in un attimo di lucidità, dove stia il limite tra l'essere un' appassionata di tinture naturali e... l'essere una streghetta! Se lo chiederà anche chi passa per la via in questi giorni e sente poco probabili odori di scorze di cipolle cotte e stracotte, cocciniglia, edera e melograno bolliti... Se almeno alla fine tutto uscisse a regola d'arte, mi sentirei meno "strana" a provarci! Invece no, e urge annotare qui che l'esperimento con il parassita è finito male. Ebbene sì, la cocciniglia ha deluso... e io che già pensavo a dove predisporrne un allevamento... (ma il padre agricolo non lo sapeva, ovviamente!).






Mi sono divertita a fotografare dei particolari di ciò che sto preparando per questa stagione; china come stavo a terra i miei familiari speravano stessi mettendo ordine... e invece no! Solo foto annunciatrici... 


Provate a indovinare dai particolari colti dalle foto che cosa sto preparando! Ce n'è per tutti i gusti: lavori al feltro e al telaio, filati a mano, lavori a maglia e lana cotta!
Ovviamente, siccome la fantasia non ha limiti e ognuno di noi ne ha a volontà -magari nascosta, ma c'è!- se qualcuno volesse commissionarmi qualche capo o accessorio che segua il suo personale gusto io sono disponibile a provare ad accontentarlo! Scrivetemi e progettiamo assieme!













martedì 15 novembre 2011

Il freddo finalmente arrivato anche qui nel vicentino non frena la ruota di Filarino, e nemmeno la molto ecologica forza motrice che lo spinge (il mio piede destro). Ecco il risultato delle mie ultime fatiche, dai colori autunnali e forse inconsciamente ispirato dalle passeggiate censorie delle ultime settimane.

misto di lane: lana locale marrone e bianca con accenni di lana verde merinos



bis di lane locali tinte con mallo di noci in due successivi bagni di tintura

domenica 13 novembre 2011

la raccolta della cocciniglia

Reduce da un intenso fine settimana di lavoro e dalla partecipazione alle nuove iniziative del museo archeologico dell'Alto vicentino (sabato c'è stata appunto l'inaugurazione della mostra sulla tessitura "Ho preso il cielo e ho tessuto la terra", con installazioni di Annamaria Rosin e laboratorio da lei curato sul libro d'artista) http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_438589009.html), ho deciso di dedicarmi nuovamente un po' alla tintura e alla scoperta di "nuovi orizzonti" in questa arte. E siccome negli ultimi mesi mi sono trovata a sperimentare davvero con tanti ingredienti, ma tutti vegetali, ora ho deciso che proverò con... un parassita! Ebbene si, mi sono data alla raccolta della cocciniglia! Il caldo fuori stagione delle ultime settimane ha fatto ripopolare le piante di questo insettino, e siccome leggendo qua e là materiale sulla tintura lo avevo sentito menzionare spesso come colorante cremisi mi sono detta: non sarà mica che oltre a danneggiare fiori e piante ha anche un lato positivo, questo esserino? Dopotutto una possibilità bisogna darla a tutti, no? Allora mi sono armata di piattino e bastoncino, e ho iniziato la raccolta.

In realtà non so nemmeno se il tipo di cocciniglia che popola il mio giardino sia di quella che tinge i tessuti di un bel colore rosso, e ho passato tutta l'estate a chiedermelo; ma ora ho pensato che se prima non provavo non lo avrei mai saputo, perciò ho lasciato da parte ogni freno schizzinoso o di derivazione etico-animalista e ne ho raccolto qualche grammo. 

Per adesso giacciono lessate in acqua bollente, e attendo che sprigionino un bel rosso vivo. Se la cosa avrà successo posterò le foto della lana tinta quanto prima, ma se qualcuno avesse già tentato l'esperimento sarei  ben felice di ricevere consigli pratici su come trattare questo curioso colorante.
  

giovedì 3 novembre 2011

Ecco le foto dell'incontro con il simpatico GAS di Arzignano. Il pomeriggio era splendido, ma ancor di più le persone che mi hanno dato retta per più di un'ora...

la preparazione del tavolo per il laboratorio


... e l'allestimento del banchetto espositivo




Finalmente... al lavoro!



acqua acqua e sapone!
intrecci di braccia al lavoro











un Babbo Natale infeltrito


schiene di gas...sati arzignanesi


Devo ringraziare per l'ospitalità tutto il GAS Arzignano, e in particolar modo gli Anfitrioni Eddi e Roberto, che si sono anche cimentati in passerelle non proprio negli standard milanesi, ma ottimi per l'occasione!


Visitate il loro blog  http://gasarzignano.blogspot.com/ per avere informazioni sulle loro iniziative e sopratutto cercate il GAS più vicino a voi!

I musei svelano passi intrecci trame

A Santorso, il 12 novembre alle ore 17:00, inaugurazione della mostra "Ho preso il cielo e ho tessuto la terra". Sarà il terzo appuntamento della più ampia iniziativa "I Musei svelano passi intrecci trame", che coinvolge altri quattro musei del Vicentino, e che avrà inizio venerdì 4 novembre presso il Museo naturalistico archeologico di Vicenza: http://www.museicivicivicenza.it/it/eventi.php.

La locandina dell'evento la trovate qui http://www.museicivicivicenza.it/file/doc-10738.pdf.