MI OCCUPO DEL RECUPERO DELLA LANA DI PECORE NOSTRANE PER REALIZZARE OGGETTI, FILATI E ACCESSORI, AFFIANCANDO IL LAVORO DI RIUTILIZZO DI QUESTO NOBILE MATERIALE AD UNA RICERCA SULLE SUE INNUMEREVOLI E ANTICHE TECNICHE DI LAVORAZIONE.

venerdì 14 febbraio 2014

Woollyflower in trasferta... in Lessinia!

che mi ha invitata a partecipare alle riprese 
di una puntata di Vie Verdi (emittente Telearena, con il patrocinio della Regione Veneto)
nel bellissimo contesto di Malga Vazzo a Velo Veronese, 
eccomi qui ritratta con i miei attrezzi


mentre "studio" e quindi filo il cardato di pecora Brogna
recuperato dall'associazione omonima...





... nel tavolo a fianco la feltraia Cristina e 
la "signora della casa" Laura fanno feltro con i bimbi.


Ben presto si avvicinano curiosi anche i bambini dei gestori della Malga, e davanti ai loro sguardi affascinati non posso non improvvisare una "magia": ancora una volta, la fibra diventa filo!




E il piccolo del gruppo prova subito ad assaggiare la lana, 
nella speranza che sia in realtà del dolce zucchero filato



Le miei mani trovano subito la lana di questa pecora "gustosa", e una volta azionato il filarino, chi è più capace di fermarsi?

Ma il panorama fuori è incantevole con il calare della sera: il tempo ci ha regalato una splendida giornata di sole, ideale contorno per un'esperienza elettrizzante come questa!

Ho infatti potuto conoscere persone che come me si dedicano alla riscoperta e conservazione di una antica tradizione di lavorazione laniera, con passione e umiltà; ci dividono monti e valli, ma sento che un lungo filo di lana ora ci unisce!


Per visualizzare la puntata di Vie Verdi che racconta storie e personaggi della Lessinia, seguite questo link: Il maiale e il lupo: la tradizione e le paure antiche
Per conoscere l'ospitalità e la produzione di formaggio di Malga Vazzo: www.malgavazzo.it
Mentre per informazioni sul progetto di tutela della pecora Brogna, contattate Margherita e Bruno https://www.facebook.com/pecorabrogna/info